ESPRESSO DI QUALITÀ? PULISCI LA MACCHINA DA CAFFÈ!

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on skype

Macchina da caffè pulita, risultato assicurato! Proprio così: per poter offrire un espresso indimenticabile ai tuoi clienti, devi prestare molta attenzione alla tua macchina del caffè. Vediamo come prendertene cura.

Pulizia macchina da caffè: la regola d’oro è la costanza

Il caffè è un’esperienza, lo sai. Dev’essere buono, cremoso, dall’aroma intenso e dal gusto persistente. Pochi secondi, e deve lasciare un ricordo davvero piacevole al tuo cliente che, ne siamo certi, ritornerà alla prima pausa disponibile.

Uno dei fattori che più incide sulla qualità dell’espresso è proprio la macchina del caffè. Il calcare e i resti del caffè sono infatti i peggior nemici da combattere o, meglio ancora, da prevenire per un gusto squisito e indimenticabile. Non solo, la manutenzione costante assicurerà lunga vita alla tua macchina del caffè, facendoti risparmiare interventi riparatori o, peggio, la totale sostituzione.    Vediamo allora cosa fare, e ricorda: la regola d’oro è la costanza, quindi armati di pazienza e ogni giorno dedicati alla cura della tua macchina da caffè. Il consiglio? Acquista detergenti specifici e di qualità (hai già dato un’occhiata alle nostre proposte nell’apposito reparto? Ne trovi tantissime, anche online qui.

Primo passo: il gruppo erogatore

Iniziamo dal gruppo erogatore: qui spesso si accumulano gli oli e gli alti residui del caffè.  Togli i portafiltri e smonta ogni pezzo. Adesso pulisci il gruppo con la procedura del filtro cieco, cioè del filtro senza fori. Si fa così: aggancia il portafiltro alla macchina con all’interno il filtro cieco e una piccola quantità di detergente. Procedi con 4 erogazioni di una decina di secondi ciascuna. Sgancia il portafiltro e sciacqua il filtro cieco per bene. Riaggancialo e ripeti le erogazioni (stavolta non ci sarà il detergente) per sciacquare anche la macchina.

Passiamo al resto

Adesso passiamo a doccette, diffusori, filtri e portafiltro. Immergili in un recipiente con acqua calda e un po’ di detergente (ricorda sempre di usare prodotti specifici). Lasciali in ammollo per una mezz’ora, poi sciacquali con cura. Asciugali e rimontali, agganciando ogni cosa al posto giusto.