LA CAROTA NOVELLA DI ISPICA IGP: PERCHÉ È COSÌ UNICA?

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on skype

Colore arancio intenso, buccia lucida, forma compatta, porta una ventata di colore e bontà tra gli ortaggi di fine inverno! Di cosa parliamo? Della Carota Novella di Ispica IGP, ovviamente! Polpa teneramente croccante e un gusto dolce e fresco per questa pregevolezza siciliana che fa capolino sulle nostre tavole da fine febbraio. Proprio la maturazione precoce – da cui il nome novella – è una delle caratteristiche che la rendono così speciale. Ecco quali sono le altre.

Sole, clima mite e terreno sabbioso: il segreto del successo

Un territorio assolato, dalla temperatura mite anche in inverno e dalla composizione tendente al sabbioso. Sta tutto qui il segreto dell’unicità della Carota Novella di Ispica IGP che ha bisogno di queste condizioni per crescere. Da oltre 50 anni le trova nella Sicilia Sud-orientale e in particolare nella zona ragusana (è prodotta anche in alcuni comuni di Siracusa, a Caltagirone e a Niscemi).  

La combinazione di questi specifici fattori climatici e fisici del territorio contribuiscono infatti a darle caratteristiche eccezionali. Il colore deciso, la conformazione più regolare, la croccantezza, il profumo vivace, l’aroma erbaceo e una concentrazione di elementi nutritivi più elevata: ecco perché la Carota Novella di Ispica IGP è così apprezzata. Tanto da avere ottenuto dieci anni fa (gennaio 2011) il riconoscimento IGP, Indicazione Geografica Protetta (qui i dettagli del disciplinare di produzione). La sua produzione e promozione sono affidate al Consorzio Carota Novella di Ispica IGP che ne preserva la coltivazione e ne diffonde l’immagine nel mondo con diverse iniziative (www.carotanovellaigp.it).

Il successo in Italia e all’estero

Da fine febbraio la Carota Novella di Ispica IGP è tra i prodotti agricoli di punta della produzione siciliana: la trovi per tutta la primavera, fino ai primi di giugno. È così dalla metà del Novecento, da quando cioè la sua coltivazione iniziò a svilupparsi in questa parte di Sicilia. Era il 1955 per l’esattezza e da allora non si è più arrestata, parallelamente alle richieste del mercato nazionale ed estero via via sempre crescenti. Come mai? Beh, certamente per le sue sorprendenti caratteristiche organolettiche e nutritive, e poi per la sua maturazione precoce che le consente di “battere sul tempo” la concorrenza, soprattutto per quanto riguarda i mercati stranieri.

La Carota Novella di Ispica IGP: è buona e fa bene!

Perché consumare la Carota Novella di Ispica IGP? Semplicemente perché è buona e fa bene! È ricca di vitamine del gruppo B, D ed E, di minerali come il ferro, il calcio, il magnesio, il rame, lo zinco, e ovviamente di beta carotene (il nostro corpo lo trasforma in vitamina A). Perfetta nelle diete dimagranti, svolge anche una forte azione antiossidante contro i radicali liberi e aumenta le difese immunitarie. Piace a grandi e piccoli per il suo gusto dolce e fresco, è sfiziosa da sgranocchiare in qualunque momento della giornata – ottima come spuntino fuori pasto – e si presta a tantissimi usi in cucina. E poi è 100% siciliana: un prodotto di qualità che fa del sole e del clima mite dell’isola i suoi punti di forza!