BYE BYE SPORCO IN CUCINA

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on skype

Cucine da incubo? Lasciale alle tv, la tua dev’essere candida e profumata. Lo sporco in cucina è il nemico da combattere, soprattutto se si tratta della cucina di un’attività ristorativa. Eccoti allora qualche suggerimento per mantenere la tua cucina professionale linda e ordinata.

Pulizia di una cucina professionale: da dove iniziare?

Piano cottura, cappe, piano di lavoro, frigo, muri, pavimenti: lo sporco in cucina si può insinuare dappertutto. Ma questo non deve accadere: i fornelli e tutto ciò che sta intorno sono il cuore di una struttura ristorativa, qui devono regnare igiene e organizzazione, se mancano si è già verso il fallimento. Per questo è importante un’attenzione continua e soprattutto pianificata, così da non tralasciare nulla.

Iniziamo proprio da qui, dall’organizzazione delle pulizie che deve coinvolgere, se possibile, tutti i membri che lavorano in cucina, questo aumenterà il loro senso di responsabilità, farà bene allo spirito d’unione del gruppo e soprattutto vi farà risparmiare tempo. Assegna quindi a ogni tuo collaboratore un compito preciso, ma ricordati di supervisionare in modo da intervenire prontamente quando necessario.

Passiamo all’azione

Primo passo è liberare la cucina da ogni oggetto, contenitore o utensile che potrebbe ostacolare la pulizia a fondo. E qui prendi due piccioni con una fava: chi si occuperà di questo compito, dovrà pulire sia gli oggetti da riporre che il luogo dove verranno conservati, quindi ripiani, cassetti, mensole. Spostate in un altro ambiente i carrelli se possibile, oppure metteteli in un angolo in modo da non essere da intralcio nelle operazioni di pulizia. Anche in questo caso andranno puliti a fondo.  

Adesso che tutti i piani sono stati liberati, passiamo alle cappe aspiranti, fino alle canne fumarie e alle canaline di scolo. Il responsabile di questa fase passerà un detergente neutro con un panno, mentre per i residui specifici userà un prodotto sgrassante.

Griglie: vanno smontate e lasciate in ammollo in vasca con un prodotto sgrassante.

Procediamo con i fuochi e le friggitrici – come vedi abbiamo adottato un percorso dall’alto verso il basso. Immergete le griglie di protezione e le parti mobili in recipienti con acqua e sgrassante.

Siamo arrivati ai frighi. A parte il rispetto delle regole HCCP per la conservazione dei cibi, qui il consiglio dell’organizzazione nella sistemazione degli alimenti è vitale. Per la pulizia delle guarnizioni ti consigliamo di usare acqua e bicarbonato (ovviamente il frigo dev’essere svuotato prima), mentre per i ripiani solo prodotti autorizzati. Non trascurate gli sportelli, le maniglie, sopra il frigo, sotto e dietro – occhio alla polvere che qui si accumula facilmente!

Siamo a buon punto!

Eccoci arrivati ai piani di lavoro. Chi si occuperà della loro igienizzazione dovrà prestare la massima attenzione perché qui è molto facile la proliferazione dei batteri e quindi il rischio di contaminazione dei cibi. Così come dovrà stare molto attento al risciacquo di ogni residuo di detergente usato.

Resta il forno professionale. Anche in questo caso servirà un detergente apposito che dovrà essere risciacquato con molta accuratezza. Il forno andrà poi asciugato.

Passiamo ai lavandini che andranno disinfettati e trattati con prodotti adatti in caso di calcare, risciacquati abbondantemente e poi asciugati.

Mancano solo le pareti e ovviamente i pavimenti. Elimina ogni residuo di sporco dai muri, senza trascurare le finestre e gli infissi, e poi concludi con il pavimento: prima spazza e poi lava con detergenti disinfettanti.

La tua cucina adesso è splendente. Un consiglio finale? Affidati solo a prodotti per la pulizia che siano di qualità. Il detergente giusto è infatti un alleato indispensabile per la pulizia in termini di risultato sicuro – cioè veramente pulito – e veloce, perché diciamocelo: pulire è un’operazione lunga e faticosa! Il nostro consiglio è di preferire prodotti dedicati a parti specifiche o, se proprio vuoi cedere agli universali, di scegliere solo quelli di alta qualità. Visita i nostri punti vendita AltaSfera di Ragusa, Misterbianco e Siracusa o il nostro shop online (linkare) per trovare il detergente professionale giusto e dire addio allo sporco in cucina!